Ultime notizie dalla famiglia

In questi mesi di lontananza, sono avvenuti alcuni fatti che definirei oltremodo pregnanti per la nostra famigliola.
Cioè, a dire il vero ne sono avvenuti una caterva, ma direi di concentrarci sui principali, altrimenti invece di un post mi toccherebbe scrivere un trattato in dodici volumi con annessa batteria di pentole in acciaio inox 18/10 e mountain bike con cambio shimano.

Partiamo dunque con:

L’EVENTO PREGNANTE NUMERO 1.

unioni-civili

Ebbene sì.
Dopo tanti anni di concubinaggio clandestino, io e la bionda potremo finalmente unirci civilmente.
Il che significa che continueremo a convivere come abbiamo sempre fatto, ma – grazie a questa nuova legge – lo faremo con estrema educazione, parlando a modino, non parcheggiando in doppia fila e facendo sempre la raccolta differenziata dei rifiuti.
Insomma, in modo parecchio civile.

Inutile dirvi che avremmo preferito un’unione magari meno civile e più matrimoniale, ma si sa, non si può voler tutto. Anche perché, parliamoci chiaro, malgrado il nome – civilissimo, per carità – i fondamentali ci sono tutti: io e la bionda potremmo farci reciprocamente visita in carcere, assisterci in ospedale e avere la reversibilità della pensione nel caso una delle due dovesse dipartire.
Tutte cosucce allegre, insomma.

Aspettate un momento… Forse proprio tutto tutto in questa legge non c’è.
Ho come l’impressione che manchi qualcosa all’appello.
O, meglio, qualcuno….

Eh già. Si sono scordati del nostro nanetto.
Lui non figura nella civiltà dell’unione.
Niente, non ce n’è proprio traccia.
Ma è chiaramente una distrazione, una svista, un banalissimo lapsus.
Sì, non c’è altra spiegazione.
Come potrebbero aver rimosso scientemente dalla nostra civile famiglia, il nostro civilissimo figliolo?
Via, non è possibile.

Cioè, io dovrei davvero credere che qua, Camera, Senato e soggiorno con doppia esposizione, si siano preoccupati tanto di dare dei diritti agli adulti per poi tralasciare completamente quelli dei bambini, che sarebbero quella cosetta meglio conosciuta come il futuro del mondo?
Naaaaaa… Lo vedete da voi che è pura fantascienza!
Ecco, io penso che le cose in realtà siano andate così: essendo il nostro un paese ormai a tasso di nascita prossimo allo zero assoluto, forse questa faccenda della pargolanza non è la prima che gli è venuta in mente. Poi, dai e dai a limare la legge, a saltare canguri, a mettere d’accordo capre con cavoli et voilà che, nella concitazione del momento, gli sono sfuggite le creature.

Niente panico, dunque.
Sono certa che, accortisi della defaillance, i nostri prodi governanti vi porranno rimedio in men che non si dica.
E nostro figlio, insieme a tutti gli altri italici nani, a brevissimo vedrà riconosciuti tutti i suoi sacrosanti diritti.
Per cui sì, io sono tranquilla e dormo tra due cuscini.
Ah, questo cuscino qua è tuo, bionda?
Vabbé, ma chi l’ha deciso che tu debba avere quello più morbido e piumato?
Beh, questa è un’ingiustizia bella e buona, sai?!

Ok, rettifico.
La realtà è che io continuo a dormire da schifo su un solo cuscino duro e scomodo.
Ma conto di chiedere a stretto giro un’interrogazione parlamentare anche per questo.

 

L’ EVENTO PREGNANTE N. 2

remedios

Inutile girarci intorno: sì, è proprio lei.
Ana Remedios Perez De La Fuente, ovvero la storica ex della bionda.
Cosa ci fa tra gli eventi pregnanti dell’ultimo semestre?
Semplice.
La nostra Meryl Streep della Costa Blanca è ufficialmente tornata su piazza.
Già già.
Questa estate si è separata ufficialmente dalla moglie Carmen ed è tornata a essere una donna libera.

Nulla di strano, penserete voi. D’altronde quante coppie, anche con figli, si sfasciano quotidianamente? Un po’ come la mia Fiesta, con la differenza che non c’è sempre un nerboruto meccanico Bruno in grado di rimettere a posto i cocci.
Comunque, qui la questione è un’altra.
Concordo con voi sulla tragica normalità dell’evento, se non fosse che la suddetta separazione è avvenuta in circostanze, diciamo, oltremodo sospette.
E per “oltremodo sospette”, intendo che l’iberica coppia è scoppiata a meno di ventiquattrore dal loro rientro in Spagna, a seguito di una breve vacanza.
Vacanza svoltasi a Roma.
Per la precisione, a casa nostra.
Ora, qualche campanello vi è suonato?

Non ci è stato dato modo di sapere il motivo di questa improvvisa rottura – il che rende il tutto ancora più preoccupante /barra/ terrificante – perché Reme al momento ancora non si sbottona. Dice che la turba parlare di Carmen, cosa che posso assolutamente comprendere. Un matrimonio finito, l’affidamento della figlia, la casa da lasciare… Non sono argomenti di conversazione propriamente piacevoli.
Va bene.
Ma allora si può sapere di che cavolo parla con la bionda, visto che ha preso a chiamarla qualcosa tipo quattro volte al giorno?! Non si sa. Quando glielo domando, la bionda scuote la testa con aria grave e mi dice che ha già parlato tanto al telefono con Reme, per cui non potremmo parlare d’altro?

Questa è dunque la mia attuale situazione. Ana Remedios Perez De La Fuente è tornata in pompa magna a incombere sulla mia capoccetta.
E le due principali compagnie aeree low cost, hanno deciso di darle man forte, inaugurando una nuova tratta Alicante-Roma senza scali e con costi dannatamente abbordabili.
Il che significa che sì, sta per tornare in visita nella Città Eterna.
Per distrarsi un po’, dice lei.
Allora vattene in un bell’albergo del centro, dico io.
Ma non possiamo lasciarla da sola! dice la bionda.

Morale della favola: sta per tornare a casa nostra.
Ok, andiamo al dunque.
Amici e amiche single – ma pure impegnati, non stiamo a formalizzarci – ho bisogno di voi.
Se qualcuno volesse trascorrere qualche giorno (otto per la precisione, sempre che Reme non decida di trasferirsi definitivamente sul nostro divano letto) con una esuberante spagnola, che somiglia tanto tanto a Meryl Streep, mi contatti in privato.
Garantisco discrezione.
E un lauto bonifico.

 

L’ EVENTO PREGNANTE N. 3

Veniamo ora alle note positive.
Mi rendo conto che non sia facile, dopo la ferale notizia dell’imminente avvento di Remedios, ma possiamo farcela. Perché sarà anche vero che la cara Reme ha già in mano i biglietti aerei per la sua prossima trasferta, ma la nostra ridente famigliola da un po’ di tempo a questa parte sta viaggiando molto più di lei.

mondo-blog

I paesi colorati che vedete, sono quelli dai quali questo blog è stato letto. Eh sì, il nostro tenero nanetto ha fatto letteralmente il giro del mondo…
E tutto questo grazie a voi, che ci avete seguito, ci avete scritto, avete partecipato alle nostre avventure rendendole, in un modo o nell’altro, un po’ anche vostre.
Per cui mi piace immaginare che questo meraviglioso viaggio lo stiamo facendo insieme, noi e voi, anche adesso che sono qui da sola, seduta al tavolo che una volta era la mia scrivania e che da qualche tempo a questa parte si è magicamente trasformato in un deposito di giocattolame vario del nano, che solo per ricavare un angoletto per poggiare il computer mi tocca chiamare un’impresa edile con ruspe e bulldozer.

Ed è da questo angoletto circondato dal mondo del nostro bambino, che – con un grande sorriso e un accenno di commozione – voglio condividere con voi una splendida notizia.
“Stiamo tutti bene” diventerà un libro.
Io, il nano, la bionda, ma anche la Carlona, il Conte, Bruno, Lorenzo, Barbie, tutti quanti, persino le suore scalze e baffute, traslocheremo sulla carta stampata.
E lo faremo con una casa editrice che solo a nominarla mi riempio tutta d’orgoglio e soddisfazione: “La nave di Teseo”.

Come se tutto questo non fosse già abbastanza emozionante, aggiungo anche che, grazie a una persona meravigliosa incontrata lungo il cammino di questo blog, potrebbe succedere che un giorno ci ritroviate tutti quanti belli spaparanzati direttamente sugli schermi di casa vostra… Sì, pure Ana Remedios De La Fuente. Tanto quella bella spaparanzata a casa nostra ci sarà già.

Qui abbiamo già i bagagli fatti, per cui non preoccupatevi se non troverete più i vecchi post, stanno tutti quanti nella mia valigia e sono pronti per accompagnarmi in una tragicomica avventura nuova di zecca. Ovvero quella della sottoscritta che andrà a mettere la sua attonita faccetta alle presentazioni nelle librerie.
Non sto neanche a dirvi quanto mi piacerebbe che questa potesse essere anche un’ occasione per conoscervi, perché vorrei davvero ringraziarvi uno per uno, di persona.
Sempre con la mia attonita faccetta.

Comunque vi darò dal blog tutti gli aggiornamenti e, se potrete esserci – inutile dirlo – sarà davvero una festa!

Ora, però, prima di salutarvi, ci sarebbe una persona che vorrei presentarvi.
Ancora non la conoscete.
O forse sì.
Vi darò un indizio.
Ha il sorriso di sole e gli occhi di mare…

“I…è aereo?”

“No, tesoro mio. Quello è un crocifisso.”

“No!!! I è aereo!”

“Fidati, non è un aereo, è Gesù Cristo”

“I… vola?”

“Beh, ecco, non è che proprio voli… Però cammina sull’acqua, direi che ci possiamo accontentare, no? “

“I… camina su succo?”

“Oddio, non saprei… In teoria potrebbe, se l’ha fatto sull’acqua…”

“E co ‘e scappe?”

“Con le scarpe? Mi sa che andava scalzo, però ora sinceramente non ricordo…”

“I… su succo pera?”

“Ma ‘sta cosa del succo non l’avevamo chiarita?”

“I…vola ne’ cielo?”

“Ok, nano. Hai vinto tu. È un aereo…”

“I è aeeeeereoooooo!!!!!”

Seguono salti e grida di giubilo.

Signore e signori, avete appena conosciuto nostro figlio.

A prestissimo!

53 thoughts on “Ultime notizie dalla famiglia

  1. Non puoi capire quanto mi sei mancata e quanto sono felice per te e per voi di leggere queste righe (Reme a parte ;-))! Io mi metto in prima fila per comprare il libro, appiccicata allo schermo quando ci sarete e spero presente (mia nanetta permettendo) agli incontri che farai nelle Marche! In bocca al lupo per tutto e tienici aggiornate!

  2. Evviva! che gioia, l’editore è quanto di meglio e di quasi nuovo sulla piazza letteraria italiana! Complimentissimi, tutto il merito al tuo saperci fare con le parole, alla verve, e molto altro. Applausi a Giulia. Abbracci a tutta la famiglia.
    Cristina

  3. Wow, un libro!! Sono contentissima. Se posso vengo volentieri alla presentazione e incrociamo le dite per mettersi davabti alla TV 🙂

  4. Eureka! ! Sono commossa dalla gioia mentre leggo ad Adolfo il tuo tanto atteso post. Mandami tutte le date delle presentazioni per l’Italia…o anche all’estero, voglio sapere tuttoooooo ti sgretolo con un enorme abbraccio!!!

  5. Che meraviglia!! E’ davvero una notizia super!! Credo che saprò cosa regalare per i prossimi 10 anni! Perchè questo è un libro di quelli che non si vede l’ora di condividere! Dove nel giro di una pagina si passa da risata a commozione e viceversa . Con un modo di raccontare e di approcciare gli argomenti talmente personale e inusuale da non potercisi non ritrovare coinvolti !

  6. Vieni anche in Brianza?
    Non è vero che abbiamo solo la nebbia
    Se nello specifico vieni proprio a Seregno ti lovvo
    Ma del tipo che inizio a spaccare i maroni a tutte le librerie del paese! Quando esce il libro? Quando? Quando? (Ok il mood dueenne si sta impossessando di me… ma capiscimi un post ogni sette mesi)
    Love
    Vanessa

    • Anche se ci fosse solo nebbia, che problema sarebbe? Io vengo da Ravenna, ci sono cresciuta nella nebbia, ahahahah! Appena avrò la data ufficiale dell’uscita del libro, la scriverò immediatamente nel blog. E speriamo di riuscire a passare anche per Seregno, perché a questo punto sono curiosa di vederla: però tu non spaccare troppo i maroni ai librai, che sennò poi se la prendono con me! Un abbracciooooooo

  7. Finalmente! E’ da un po’ che entro in libreria cercando un libro e finalmente posso entrare cercando “il libro”, quello che fa la differenza, quello che poi ti ricordi, quello che citi! Ti consiglio pero’ di fare una assicurazione: se a me o a Ioanna si dovesse slogare la mascella per il troppo ridere ti mandiamo la fattura del medico 🙂

  8. Grande notizia. Ho letto con grandissimo piacere il tuo blog nei mesi scorsi, aspettando ogni volta il nuovo post. Mi chiedevo proprio se ne avresti fatto un libro, e adesso aspetto l’uscita.
    Mi raccomando, a costo di torturare l’editore, venite a presentarlo a Firenze. Garantisco tam tam mediatico 🙂

    • A Firenze ci vengo comunque, anche a costo di dover improvvisare un reading stile Sentinelle in Piedi in piazza Duomo, visto che, come amo ripetere, sono una fiorentina mancata. Però, pensandoci meglio, magari noialtri ci si mette seduti, che dici? Allora tu pensa al tam tam, che le sedioline pieghevoli le porto io! Un abbraccio e grazieeeeee!

  9. Ciao…a quando un’edizione a fumetti per Diana e Emilio? Si vedrà anche Gesù che cammina sul succo di pera? Non è che stava pigiando l’uva per fare il vino? Un abbraccio.

    • Gesù che cammina sul succo di pera sarà l’immagine simbolo dell’edizione a fumetti per i bambini! In quella per adulti ,invece, cammina direttamente sulle damigiane di Chianti. Un abbraccio fortissimo a voi e un bacino a Diana e Emilio!

  10. ….Ed io che temevo che presa dagli eventi non avessi più trovato tempo per noi! Ed invece ritorni in pompa magna con notizie di questo calibro!! *ω*
    Sono così felice per voi… Ho sempre sperato che un giorno questo meraviglioso diario condiviso sarebbe stato ulteriormente pubblicato e non posso che esserne felice, per non dire commossa!
    Brindo a voi! 🍷
    Ci vedremo sicuramente ad una presentazione! 😃

  11. Non sai quanto sono felice di questa notizia! Ovviamente esigo un firmacopie anche in Sicilia ^_^ io porto la birra tu porta la Bionda e il nano.

  12. Oooohhhhh! Queste si che son buone notizie. No dico questo 2017 non è che abbia proprio ingranato alla grande. Ecco. Queste però son quelle notizie che fanno ricredere su questa vile diceria che il 2016 fosse la “prova generale del 2017”. Eh no! Questa è la prova che l’anno può offrire molto… un bel Blog che diventa un (bel, non ne abbiamo dubbi) libro. A parte che di libri non ne abbiamo mai abbastanza…ma soprattutto non ne abbiamo mai abbastanza di libri felici, di vite allegre nonostante l’osceno stagno senza diritti (e non mi dilungo…) in cui abitiamo. Brava Giulia! Ti aspettiamo in giro per l’Italia, magari ti seguiamo anche (un po’ stalker…) e festeggiamo con te questa bellissima notizia! Il tuo libro lo regalerò a TUTTI, che imparino qualcosa, ridendo. Non si può chiedere di più!!

  13. Questo blog è stato un grande regalo. Non vedo l’ora che esca il libro per leggerlo tutto d’un fiato. Ci sono già le date??

  14. Carissima Giulia!!! un libro!!! finalmente potrò leggere e rileggere le vostre tragicomiche spassose avventure su carta!! che piacere, complimentissimi!! non vedo davvero l’ora di regalarmi e regalare questo piccolo tesoro di emozioni!!!

  15. Finalmente!!!….Non avevo dubbi!!!! Grandissima!!! Quando esce?!?!?! Facci sapere, non vediamo l’ora di averlo tra le mani, baci!

  16. Evviva che bello!!! Anche io non vedo l’ora di avere nella libreria la mia copia, e qualche altra copia impacchettata da regalare!!! Tienici aggiornati!!! Un bacio a tutti e tre 😊 😘

  17. Grazie! Sono tornato qui oggi per caso (non mi ero ancora arreso alla misteriosa interruzione delle puntate) e trovo ‘sta notizia…in bocca al lupo per tutto!

    • Grazie a te Tonj, e non puoi davvero immaginare quanto: il commento che mi scrivesti all’epoca è la cosa che ho più citato parlando di questa storia… Mi piacerebbe molto poterti incontrare a una presentazione: mi riconoscerai, io sarò quella vestita da Rosa Parks 😉

      • Sono commosso! E non mancherò. Sto a Pisa ma mi muovo abbastanza tranquillamente, non solo in autobus 😉 se invece volete fare un passo qui, c’è una libreria che vi ospiterebbe di sicuro, già nota alle cronache del giender per il famoso cartello sulle Sentinelle in piedi…anzi, fate un fischio se serve un contatto. Altrimenti vi (in)seguo io! Intanto auguri e, mi raccomando, mettetemi in lista per il santino della Carlona.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...